Categories
articoli

Artiglio del Diavolo Devil’s Claw (Harpagophytum procumbens) – benefici e proprietà

Descrizione

Originario del Sudafrica, dove è utilizzato da centinaia di anni per il trattamento di una varietà di fastidi, dall’indigestione e la febbre fino al cancro della pelle, l’Artiglio del diavolo ha preso il nome dai suoi speciali frutti a forma di capsula, coperto da una moltitudine di ganci in miniatura. 

Durante l’estate, questa pianta perenne strisciante porta fiori rosso-scuri a forma di tromba.

Per scopi medicinali vengono utilizzati i tuberi , che vengono essiccati e tagliati in piccoli pezzi rotondi. Sono utilizzati nella preparazione di infusi in polvere e collutori, gel e creme.

Artiglio del diavolo – Composizione

I principali composti sono gli iridoidi (glicosidi monoterpenici), che costituiscono lo 0,5-3% del prodotto secco. L’arpagozide è il composto più attivo, quindi è consigliabile scegliere preparati contenenti 1,5-2% di arpagozide. La pianta contiene anche fitosteroli e flavonoidi.

Artiglio del diavolo – Azione e a cosa serve

I preparati di base dell’artiglio del diavolo hanno una protezione antinfiammatoria, analgesica ed epatica.

Artiglio del diavolo – Indicazioni terapeutiche

L’artiglio del diavolo può aiutare ad alleviare il dolore e, in alcuni casi, migliorare la mobilità delle persone che soffrono di artrosi o reumatismi degenerativi. Le qualità antinfiammatorie conferite dall’arpagozide e dai fitosteroli sono quelle che producono questo effetto e la pianta è spesso raccomandata per il trattamento di casi lievi di reumatismi. È usato esternamente per dolori articolari. I principi attivi aiutano a stimolare il sistema digestivo, motivo per cui la pianta viene utilizzata per trattare l’indigestione. La pianta aiuta anche con problemi al fegato o alla cistifellea.

Artiglio del diavolo – Indicazioni

Nel trattamento di casi minori di reumatismi e dolori articolari si raccomanda l’ infusione (una bustina da 2 g per 200 ml di acqua bollita, bere 1-3 volte al giorno o capsule (300-750 mg al giorno, in 3 prese, prima dei pasti).
Nel trattamento di dolori articolari minori sono indicati i gel e le creme con estratto di artiglio del diavolo, che vengono delicatamente massaggiati due volte al giorno sulle aree doloranti.

Artiglio del diavolo – Precauzioni e controindicazioni

Sebbene generalmente ben tollerato, l’artiglio del diavolo può causare diarrea.
È vietato durante la gravidanza o l’allattamento.
L’artiglio del diavolo non è raccomandato per le persone che soffrono di ulcere gastriche o duodenali.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *